Revisionare il flauto traverso

Un esempio pratico su come revisionare il flauto traverso

Ecco un vecchio Flauto Hernals S100 made in Tokyo Japan – Serial number 7806938 

Hernals

Un flauto vecchio di circa 50 anni. Comprato su ebay! Questo il suo viaggio verso Roma da Nottingham:

Mappa

 

Arrivato a casa il mio flauto traverso Hernals S100 si presenta in buone condizioni:

 

  • La meccanica è robusta e funzionante;
  • I tamponi sembrano non chiudere perfettamente (come testarlo);
  • Il tappo della testata perde aria (come testarlo);
  • Il flauto non brilla a dovere (guarda il mio articolo sul come smontare, lucidare e pulire il flauto con il dentifricio, questa volta userò anche la tecnica del bicarbonato+sale+alluminio fonte Chimichiamo);
  • Qualche tasto è un po’ appiccicoso (ecco come risolvere, ad ogni modo basta usare della carta per sigarette senza solventi e senza strofinare, per non consumare i tamponi, basta chiudere e aprire la chiave con la carta in mezzo)
  • Quando lo suono per la prima volta mi sorprende per la sua velocità e fluidità… MI PIACE!

 

Mettiamoci al lavoro!

 

Svito il tappo sulla testa ed estraggo il tampone di sughero spingendolo verso l’estremità che va innestata sul corpo (la testa del flauto ha forma conica, quindi può uscire solo in questa direzione:

20150327_210451

 

Non lo monterò subito perché potrebbe rovinarsi nell’acqua calda, ma anche se non in ordine non cronologico vi mostro come rimontarlo. Dato che il tappo lasciava passare aria ho dovuto stringere il dato che ha intesta, questo ne fa diminuire la lunghezza e crescere la larghezza, di conseguenza chiuderà ermeticamente.

 

 

20150327_210709-300x225

 

 

 

Uso la mia asta per il panno per rimettere il tappo nella giusta posizione. Se dovesse salire troppo su scitare il tappo e spingere con il pollice. come nella figura sotto.

 

20150327_210820

 

20150327_211050

A questo punto smonto tutte le chiavi e metto nella pentola con acqua calda, foglio di alluminio, un cucchiaio di bicarbonato e uno di sale grasso:

20150327_213315-300x225

20150327_201907-300x225

 

 

 

Con un mestolo faccio cadere l’acqua su tutti i pezzi, questo metodo mi è piaciuto perchè mi ha permesso di disinfettare il tutto. In termini di risultato preferisco il dentifricio. Ho usato infatti quest’altro metodo per togliere lo sporco e gli aloni più forti e per ripulire le chiavi, che non potevo certo bollire, si sarebbero rovinate! Se ti interessa il metodo del dentifricio, guarda il mio articolo. Guardalo anche se non sai come rimontare il flauto! 🙂

 

 

 

A questo punto mi metto a verificare con il metodo della carta da sigarette (vedi qui per approfondimenti) se i tamponi perdono aria. Aimè, il flauto non è ben regolato. Le chiavi hanno delle viti che permettono di regolare la chiusura concomitante delle chiavi (quando la chiusura di una chiave è determinata dalla chiusura di un’altra chiave). In alcuni casi però bisogna agire direttamente creando uno spessore sotto i tamponi per correggere la chiusura. In questo video capirete a cosa mi riferisco.

20150327_224402-300x225
20150327_224430-300x225

 

20150327_225112-300x225

 

Mi raccomando su alcune cose: Non esagerate con lo spessore ma agite gradualmente e poi l’errore comune: PRIMA DI SMONTARE I TAMPONI CON UN PENNERELLO SEGNATE IL VERSO IN CUI SONO MONTATI, DOVRETE RIMETTERLI NELLA STESSA POSIZIONE!!!

 

 

 

Adesso non vi resta che godervi il vostro flauto! 🙂

 

Se siete alle prime armi e volete cimentarvi nello studio di questo strumento vi consiglio un libro per principianti, che introduce prima le nozioni sul “come leggere la musica dal pentagramma”, quale flauto traverso comprare, la diteggiatura, gli esercizi per lo sviluppo del suono e tutto quanto occorre per suonare… fino alla base teorica delle scale e dell’improvvisazione. Il libro è scritto da un autodidatta per autodidatti, consigliatissimo per un primo approccio con lo strumento e con la musica in generale, su questo sito è possibile scaricarne una piccola anteprima.

 

Rispondi